• Italiano

«MI FIDO. E TUTTO FUNZIONA.»

Harry Schmidt ci parla del coordinamento delle scadenze

Harry Schmidt è carpentiere metallico specializzato presso la Mössinger Stahl-Metallbau GmbH. Il trentacinquenne ha svolto l’apprendistato in azienda e dopo 10 anni è diventato capomastro. Tranquillo e sicuro di sé, si muove all’interno del grande e operoso capannone, tra scintille, camion che caricano e scaricano e collaboratori al lavoro sugli incarichi più disparati. La Mössinger Stahl- und Metallbau GmbH produce tutto in metallo, dal ponte completo fino ai piccoli lavori.
Signor Schmidt, qual è stato il progetto più interessante del 2014 e perché?

Il progetto della palestra del Ginnasio di Pforzheim è stato, per esempio, entusiasmante. Lì c’era semplicemente tutto: dalle normali ringhiere in acciaio alle massicce ringhiere in lamiere d’acciaio. È stato un lavoro molto corposo. Mi piace anche fare strutture per scale. Preferisco i lavori da fabbro tradizionale (sorride) a quelli di rifinitura con l’acciaio.

Cosa La infastidisce nel lavoro? Cosa vorrebbe cambiare?

Che tutto diventa sempre più veloce. Anche una volta succedeva che durante il lavoro si veniva interrotti da una telefonata. Ma ora le persone vogliono un’offerta per ogni piccolezza. Per i grandi progetti sono d’accordo, ma per i piccoli lavori spesso non c’è un vero interesse. E le offerte finiscono nella spazzatura.

Cosa contraddistingue secondo Lei un buon fornitore?

Per noi l’affidabilità è molto importante, poiché lavoriamo sulla base dei termini di consegna. Comunichiamo in anticipo la data di ultimazione dei lavori. E se il produttore non consegna, ci troviamo in difficoltà.

Come sono cambiate le tempistiche nella vostra azienda negli ultimi anni?

Tutto diventa sempre più frenetico. Si cerca di pianificare e di fissare dei termini di consegna tali da avere tempo da dedicare al cliente. Tuttavia non sempre questo riesce.

Quanta fretta hanno i vostri clienti?

In realtà i nostri clienti hanno sempre fretta. Soprattutto un architetto o un direttore di cantiere ci indica una scadenza che va rispettata. Può cadere il mondo. Ai privati invece posso dire: “Mi spiace, dobbiamo spostare la consegna”, per esempio se qualcuno è malato. I privati sono più flessibili.

"Il 70 percento dei miei lavori è urgente, quindi quasi sempre si lavora sotto pressione."

Come gestisce i clienti che vogliono tutto “per ieri”?

Ci si mette poco a perdere il cliente, pertanto si cerca semplicemente di trovare la consegna migliore o di spostare qualcos’altro.

Quanti sono nella vostra azienda gli ordini a breve termine rispetto a quelli a lungo termine?

Stranamente al giorno d’oggi tutto deve essere fatto subito. Molti clienti per mesi non hanno avuto ringhiere o ne hanno avuta una provvisoria e poi, quando il carpentiere dice che ci vogliono quattro settimane, molti storcono il naso. La maggior parte dei privati posticipa quanto può le spese e quando poi viene da noi vuole avere il lavoro subito. Il 70 percento dei miei lavori è urgente, quindi quasi sempre si lavora sotto pressione.

In che misura beneficiate del servizio di MEVACO di poter disporre dei prodotti a magazzino entro 24 ore e di quelli su misura dopo al massimo 4 giorni?

Credo sia importante sapere di avere al mio fianco un partner di cui mi posso fidare e che consegna in tempi brevi. Quando un cliente dice: “Vorrei avere il prodotto entro una settimana o mi rivolgo altrove”, allora con MEVACO è ovviamente il top.

Ciò significa che ottenete ordini anche perché siete in grado di ricevere da MEVACO il materiale in tempi più brevi rispetto ad altri fornitori?

Certo. E io so che dopo due o tre giorni il materiale è qui. Mi toglie anche l’ansia, poiché so che il materiale arriva in fretta.

Quanto importante è per Lei la verifica delle disponibilità nell’online shop e l’indicazione vincolante del termine di consegna sulla conferma dell’ordine? Sfrutta questo aspetto per la pianificazione dei Suoi lavori?

Naturalmente è importante per me. Io non sono quello che se ne occupa spesso, tuttavia l’offerta online di MEVACO per me è gigantesca. In passato bisognava attendere il fax. All’epoca utilizzavamo già l’online shop, ma oggi è stato tutto aggiornato – l’offerta è davvero enorme.

Ordina da MEVACO spesso all’ultimo momento?

(esita) All’ultimo momento no. Però mi fido. E tutto funziona.

Quanto spesso ordina prodotti su misura?

Finora non così spesso, anzi piuttosto di rado.

"All’epoca utilizzavamo già l’online shop, ma oggi è stato tutto aggiornato – l’offerta è davvero enorme."

I 4 giorni di consegna sono importanti per Lei?

In questo caso posso già anticipare al cliente che ci vorrà un po’ più di tempo. Se però dico che le cose procederanno più velocemente, allora il cliente è contento. Spesso sfrutto i tempi di consegna veloci anche per me.

Ha qualche proposta su come MEVACO possa supportarla ancor meglio nella pianificazione temporale dei suoi progetti?

Offrire anche lavori di piegatura. Che le lamiere siano offerte già come prodotto finito. Allora non ci resta che montarle. Dal punto di vista del servizio online, MEVACO così com’è va già abbastanza bene.

Non Le manca proprio niente?

Direi di no.

Cosa la rende orgoglioso nel Suo lavoro?

„Il prodotto finito. Quando si vede cosa nasce realizzando manualmente le proprie idee: prima elaboriamo la bozza a computer e poi realizziamo qualcosa che le persone utilizzano ogni giorno.“

Vai a inizio pagina